30.3 C
Malindi
lunedì, dicembre 11, 2017

NAIROBI

Nairobi è la capitale del Kenya

nonché capoluogo dell’omonima contea appunto Nairobi.

Il suo nome deriva dalla frase maasai enkare nai-robi, letteralmente “luogo dell’acqua fredda”. In Kenya, viene anche chiamata con due nomignoli: Green City in the Sun(“città verde al sole”, per via del clima mite e delle molte aree verdi) e Safari Capital of the World (“capitale mondiale delsafari”, con riferimento al suo ruolo di hub verso i circuiti turistici kenioti).

Con una popolazione stimata fra i 4 e i 4,5 milioni, Nairobi è la più grande città dell’Africa orientale e tra le dieci più grandi dell’intero continente africano. È anche una delle città africane più importanti dal punto di vista politico, culturale ed economico. La popolazione locale parla principalmente l’inglese.

Prima dell’avvento dei coloni britannici, l’area dove ora sorge il centro di Nairobi era costituita da paludi e disabitata. Alla fine del XIX secolo, la zona fu raggiunta dai lavori per la costruzione della ferrovia che avrebbe collegato Mombasaall’Uganda, la Uganda Railway.

La locazione dell’odierna Nairobi fu scelta per la realizzazione di un deposito di approvvigionamenti, che poi divenne quartier generale del progetto, e quindi cittadina. Nei primi anni del XX secolo Nairobi fu colpita dalla peste bubbonica, e dovette essere bruciata per debellare l’epidemia, per essere ricostruita pochi anni dopo.

Nonostante l’epidemia, l’insediamento continuò a crescere, e già nel 1905 era diventato abbastanza importante da essere scelto dall’amministrazione coloniale britannica come nuova capitale dell’Africa Orientale Britannica, al posto di Mombasa

Articoli

Kenya

Malindi

watamu